Raperonzole

Capelli lunghi: un indispensabile vademecum

Luca Colombo, titolare e hair stylist del salone Luciano Colombo di Milano, ci svela tutti i segreti per avere capelli lunghi sempre perfetti in poche (e facilissime) mosse

Francesca Pelucchi

Lavarli il più spesso possibile e con i prodotti corretti, spazzolarli almeno una volta al giorno e ogni 45/60 giorni dargli una spuntatina. Si potrebbero riassumere così le regole d’oro per avere capelli lunghi sempre al top e senza sforzo. Ce lo svela Luca Colombo, titolare e hair stylist del prestigioso salone di Milano, Luciano Colombo. Bastano, infatti, alcune accortezze sotto la doccia e durante la giornata per avere una chioma luminosa, sana e come appena fuori dal parrucchiere. Ecco come.

SOTTO LA DOCCIA E APPENA DOPO
«Che lavarsi i capelli tutti i giorni o molto frequentemente faccia male è un mito assolutamente da sfatare. Più la cute è pulita, ossigenata, più i capelli sono liberi di crescere sani. Quando il cuoio capelluto è “sporco”, si crea una specie di patina sulla testa che ostruisce la crescita e anche alla vista rende i capelli spenti, opachi. La prima regola quindi è lavare i capelli spesso, con prodotti per uso frequente, delicati e adatti al proprio tipo di capello». Ma come scoprire che tipo di capelli si ha e che prodotti usare? «Bisogna ascoltare il proprio parrucchiere che sa individuare subito le necessità e i rimedi adatti a ognuno. Bisogna dargli retta anche quando consiglia la famosa “spuntatina” che nessuna portatrice di capelli lunghi vuole mai fare perché – e qui arriviamo alla regola numero 2 – per avere capelli forti, è necessario tagliarli spesso, direi almeno ogni 45 giorni, massimo due mesi. Solo allora cresceranno più sani e luminosi», spiega Luca Colombo.

Per avere capelli forti, è necessario tagliarli spesso, direi almeno ogni 45 giorni, massimo due mesi, solo allora cresceranno più sani e luminosi

«Quando li si lava, gli step da compiere sono almeno tre: iniziare dallo shampoo adeguato alle proprie necessità, passare al trattamento con balsamo o maschera da tenere in posa anche pochi minuti, purché lo si faccia a ogni lavaggio e, una volta tamponati con delicatezza, applicare un siero, uno spray, un olio o una crema districante e termo-protettrice. Questo è un passaggio spesso trascurato, ma fondamentale: i prodotti leave in, da applicare sulle lunghezze, mai alla radice, non solo consentono di pettinare i capelli con più facilità e quindi evitare il più possibile che si spezzino spazzolandoli, ma creano un film protettivo intorno che sigilla le cuticole, permettendo alle punte una lunga vita senza che si dividano creando le famose doppie punte, e proteggono dal calore di phon e piastre».

E se si volesse dare un po’ di volume, spesso difficile da ottenere con i capelli lunghi? «Ovviamente i capelli lunghi, pesanti per definizione, non permettono grande voluminosità, ma qualcosa si può fare: l’ideale è pettinarli a testa in giù, prima di tutto perché si spezzano meno facilmente e i nodi “scendono” più naturalmente verso il basso, allontanandosi dalle radici e diventando più districabili, ma poi, appunto, si riesce a dare un certo movimento alla chioma. Mi raccomando: spazzole con setole morbide e delicatezza, sempre. I capelli vanno trattati con molta dolcezza».

REGOLE VALIDE SEMPRE
«Se si hanno i capelli lunghi e si ama portarli così, non bisogna averli sempre legati: prima di tutto perché se sono belli e sani è un peccato “nasconderli” in chignon e acconciature, ma soprattutto perché gli elastici, indossati troppo stretti, possono spezzare il fusto dei capelli. Fate poi attenzione anche al tipo di elastico che scegliete, perché anche quello influisce sulla salute del capello. Altra regola: mai tenere i capelli legati di notte, ma lasciarli invece “respirare”, ossigenare, liberamente.

Al risveglio poi, una bella spazzolata, così come al rientro dal lavoro o durante la giornata, che permette non solo di districare i nodi, ma di pulire i capelli dai depositi di smog. Vedrete che a ogni spazzolata i capelli acquisteranno bellezza e luminosità. Fa molto bene alla chioma, poi, concederle un trattamento rigenerante in salone una volta ogni tanto, proprio per ridare energia, luce, e aiutare i capelli a crescere più forti e sani; ascoltare i consigli del proprio parrucchiere in fatto di trattamenti, tinte e colori diventa fondamentale per proteggerli e preservarne la bellezza. Se i capelli sono sottili, magari un po’ fragili, fare delle tinte estreme che cambino completamente il colore dei propri capelli tramite decolorazioni “aggressive”, può essere controproducente. Va bene seguire le mode, ma meglio non andare a intervenire troppo laddove il capello non lo consente. Il vostro parrucchiere lo sa, dategli ascolto!».

Francesca Pelucchi

Ama la bellezza in tutte le sue forme.