IN TESTA

Volete darci un taglio? La guida agli haircut più cool della stagione

Ecco i must da sfoggiare se desiderate buttarvi sul corto o dare un twist al vostro solito hairstyle

Chiara Monateri

Forse ci avete pensato per un po', avete guardato e riguardato i vari tagli visti online senza riuscire a convincervi e soprattutto senza capire come potreste descrivere con precisione, in un salone, gli haircut che avete adocchiato. Se la confusione si moltiplica tra frange, sfumature, volumi e colori, ecco la soluzione: abbiamo incontrato Stefano, fondatore e guru dell'hair styling GUM Milano, che ci ha spiegato tutto sui nuovi tagli corti che stanno andando più forte in questo momento. Sono così belli e di personalità che c’è l’imbarazzo della scelta, ma grazie ai consigli esperti di Stefano potrete capire anche a quali forme del viso e tipi di capello si addicono di più, per  fare una scelta consapevole e da sfoggiare senza temere ripensamenti. Pronte al salto?

Bob corto
«Un corto classico, questo taglio mette molto in risalto la nuca: è più corto dietro e più lungo sulla parte superiore. È perfetto quindi per chi ha i capelli lisci: a livello di colore l'ideale è accompagnarlo con delle schiariture naturali, per dare più movimento e tridimensionalità ai volumi».

Bob riccio corto
«La variante a tema per chi ha i capelli ricci o anche molto mossi. Viene tagliato proprio sotto le orecchie e nella parte frontale ha una frangia destrutturata: la parte dietro diversamente dal bob liscio non viene lasciata di una lunghezza diversa, che anzi è pari per tutto il taglio. È più indicato per chi ha un viso sottile, con lineamenti non troppo marcati».

Biondo corto
«Si chiama così perché viene sempre abbinato al colore "bleach". Per farlo bisogna valutare prima di tutto la struttura del capello: occorre una buona quantità di capelli lisci, possono essere spessi o fini, ma non ricci né radi. La frangia viene tagliata corta sulla parte frontale, si scala sulle orecchie e si tiene la nuca un po' più corta. Viene poi alleggerito nella parte superiore per dare un aspetto vissuto: è come il corto di Cara Delevingne, anche se il nostro taglio è un po’ più lungo».

Sleek style
«Detto anche bob lungo, viene spettinato, richiedendo un effetto leggermente lucido. Per farlo si può usare un nostro prodotto ad effetto super shine, chiamato Pomade, che non sporca e non appesantisce. La lunghezza è quella del bob, appena sotto al mento, può arrivare al massimo a 3 o 4 cm, ma non di più».

Nuovo Mullet
«Nella sua versione attuale non è estremo come negli anni '80 e va fortissimo sia tra i ragazzi sia tra le ragazze. La nostra proposta rivisitata è più elegante di quella originale: c'è una disconnessione tra la parte sopra della chioma e quella posteriore, è corto ai lati e lungo sulla nuca, con diversi equilibri di lunghezze e nessuna rasatura».

Classic Bob
«Da GUM ne abbiamo creato una variante rivisitata ad hoc. Il risultato finale è un taglio liscio e molto grafico. Per farlo creiamo una disconnessione sulla parte posteriore della nuca: rasiamo la parte di sotto e così possiamo "costruire" la lunghezza dietro risolvendo qualsiasi tipo di attaccatura, che se non lo sapevate conta anche nella parte posteriore e non solo sulla fronte! Il nostro classic bob è senza frangia e con styling totalmente liscio. Si porta pettinato in maniera ordinata».

Pixie lungo
«È un tipico taglio pixie ma con ciuffo più lungo sul davanti. Per realizzarlo lasciamo tutta la parte sulla nuca omogenea e disconnettiamo solo la parte frontale, lasciandola più lunga. Molte amano infatti vedersi con una chioma mobile sul davanti, per poterci giocare liberamente e farla cadere sulla fronte».

Bowl Cut
«Una volta era anche conosciuto come la scodella! La lunghezza è quella del pixie cut. Sulla parte frontale si crea una frangia molto grafica: questa si tiene in ordine mentre il resto dei capelli si porta più spettinato, e se si vuole un effetto strong si può usare la nostra cera opaca Rough Paste. Perché questo taglio renda al massimo è meglio avere un viso androgino, scolpito e simmetrico».

Credit immagine di copertina:  Getty Images
 immagini interne: 150UP, si ringrazia GUM Milano

Chiara Monateri

Si interessa di tutto. Intervista chiunque.