Stilosa Comodità

Il 2018 è l’anno delle sneakers: ecco su quali puntare

Finite le stagioni in cui veniva rilanciato un modello preciso, questo sarà l’anno delle sneakers, basta scegliere il vostro tipo ideale

Chiara Monateri

È iniziato tutto riportando alla ribalta i modelli classici, poi la passione per le sneakers di ogni tipo ha iniziato a dilagare, coinvolgendo tutti i brand, da quelli high street a quelli di lusso, che hanno moltiplicato la produzione. Celebrities come Alexa Chung e Sienna Miller e It Girls come Gigi Hadid e Kendall Jenner hanno iniziato ad indossarle con disinvoltura per i loro stili athleisure (la tendenza del momento a indossare capi pensati per l’attività fisica anche in altri contesti e momenti) o tra una sfilata e l’altra e le fashion editor più importanti del panorama mondiale le hanno consacrate a calzatura degna di entrare anche alle sfilate, senza niente da invidiare al tacco 12. Versione consapevole ed evoluta della classica trainer sportiva e mezzo di empowerment per donne che non hanno più bisogno di vestirsi di simboli codificati per distinguersi all’interno della società, la sneaker si può trovare in tantissime versioni: per composizione dei materiali, performance e mood.

Nella foto, in alto a destra Nike Classic Cortez Nylon, sotto Reebok Workout Plus Vintage Chalk

Vintage style
Reebok torna con le sue storiche Club C 85 Vintage, modello di kicks versatile per chi vuole creare outfit street con una buona dose di stile nostalgico. Inoltre, Nike rimodella con nuovi colori e texture le storiche Cortez, create negli anni ’60 dal co-fondatore del brand, Bill Bowerman.

Nella foto, a sinistra Vetements x Reebok, a destra Adidas by Raf Simons Black Gold

Collaborazioni
Un campo sempre prolifico, dove le qualità di high performance dei classici dello sportswear si unisce alla visione dei designer: Raf Simons continua la sua collaborazione con Adidas, con le Black Gold Ozweego III, e Vetements dà il suo contributo “arty and edgy” alle leggendarie Reebok Pump.

Nella foto, in alto a destra sneakers di Emilio Pucci, in basso Prada sneakers con velcro e suede

Designer
Il tocco dei designer rende le sneakers più flamboyant, pronte per essere notate al primo sguardo
. Prada resta fedele al suo stile athleisure grazie agli strappi e a una texture vagamente rétro, mentre Emilio Pucci sceglie uno stile ballerina per le sue slip-on con alcuni dei colori-firma delle stampe del brand.

Nella foto, in alto Superga Cotu Classic 2750, sotto Vans Old Skool 100% vegan

Vegan
Se le vostre scelte sono volte al rispetto dell’ambiente, la buona notizia è che c’è moltissima scelta anche tra i brand di culto
. Esempi illustri sono il classico da skater Old Skool di Vans (che produce molti modelli in versione 100% vegan) e anche le mitiche Cotu Classic 2750 in tela di Superga.

Nella foto, a sinistra Ankle Strap sneakers di Fenty by Rihanna , a destra sneakers Rockstud Untitled di Valentino

Gothic
Il total black non passa mai di moda e conquista i brand dal mood più deciso. Rihanna per la sua linea Fenty sceglie il goth senza mezzi termini: nero con platform, bande alla caviglia e scritte in font che non lasciano dubbi all’ispirazione. Se cercate qualcosa di più versatile e classico potete invece optare per le kicks di Valentino, total black e con le tipiche borchie rockstud.

Nella foto, a sinistra modello 551 di Dsquared2, a destra Timberland Flyroam Sneakerboot

Montagnard
Il trend di queste stagioni rimane, unendo utile e dilettevole: il gorpcore si declina in sneakers che alla morbidezza tipica della scarpa da ginnastica aggiungono la tenuta e stile da montagna. La nuova linea Timberland, oltre ai classici scarponcini, propone dei modelli con tomaia (la parte superiore della scarpa) robusta, leggera e flessibile; Dsquared2 sceglie invece un modello con ganci, suola spessa e rinforzata.

Knit
La tecnologia ultraleggera ha conquistato tutto il mercato, sia per modelli specifici per il running sia per il lifestyle.
Da un lato Adidas offre moltissimi modelli knit, anche in versione sock, ovvero a calza e senza lacci; dall’altro Nike unisce il knit all’ammortizzazione Air reinventata. Per una sneaker da performance ma non solo.

Credit immagine di copertina: 150UP

Chiara Monateri

Si interessa di tutto. Intervista chiunque.