Al caldo

Crisi-da-cappotto non ti temo: i soprabiti cult su cui investire ai saldi

Non aspettate il prossimo inverno per andare in crisi-da-cappotto: approfittate adesso dei saldi per fare il vostro investimento fashion

Chiara Monateri

Affrontatela in modo strategico: avete ancora due mesi circa in cui sopportare il grande freddo, oltre ad altri inverni che verranno. Tanto vale farsi un regalo e iniziare bene e al caldo questo freddo 2018, magari spendendo meno. Invece che pensare già utopicamente all’estate, approfittatene per investire nell’acquisto di quel cappotto che vi piaceva tanto e che ora potreste trovare in saldo. Questo non solo si rivelerebbe un acquisto oculato, ma vi salverebbe anche da quella tipica ansia settembrina: non avere mai la giacca giusta per affrontare l’inverno.

Nella foto, cappotto in misto lana di Sandro e trench in ottoman di lana Ottod’Ame

I classici
Con questi andate sul sicuro e, soprattutto, sul duraturo: li userete per i colloqui di lavoro, per le occasioni formali e quelle a cui non siete proprio sicure di volete partecipare, come il pranzo coi genitori del vostro neo-fidanzato. Scegliete quelli con almeno il 50% di lana per stare al caldo e misto cashmere per un aspetto del tessuto più pregiato.

Nella foto, bomber reversible di Gucci e oversize di Stella McCartney

Bomber
Il bomber è stato sicuramente il capo passe-partout di queste ultime stagioni, diventando il pezzo abbinabile a ogni look, dal romantico allo street. Ma attenzione: non sceglietene uno solo perché di moda, puntate invece su un modello che davvero vi piace perché, essendo un classico, state certe che lo riutilizzerete sempre, a cicli alterni.

Nella foto, cappotto peluche di Carhartt da Luisa Via Roma e giacca H&M

Peluche
La rivelazione di quest’anno. Ha la forma del cappotto o della giacca in fleece classici ma con l’irresistibile consistenza orsetto. Sceglietelo di un colore basic, dal cammello al blu, per utilizzarlo in chiave street o formale. Oppure osatelo in tinte pastello, come panna e rosa, per sollevare il look e l’umore in chiave teen power.

Nella foto, giacca di Bershka e cappotto in pelliccia eco di Maje

Fake fur
Classico, eco, morbido e sexy. Da quando la grande produzione si è data all’utilizzo della fake fur si possono trovare i più svariati tagli: dal mini-bolero, alla giacca con cappuccio, fino al taglio dritto a cappotto e alle it-print come il maculato.  Ammettetelo: anche se probabilmente ne avete già qualche modello appeso nell’armadio, sentite davvero il bisogno di prenderne almeno un altro. Non lo diciamo a nessuno.

Nella foto biker oversize in faux fur effetto scamosciato di Pull&Bear in faux leather e faux fur di Calvin Klein da Urban Outfitters

Biker
Su questo potete puntare a lungo raggio perché è un classico del casual e, oltre a tenere caldo grazie alla eco pelliccia interna, ripara dal vento all’esterno. Se vi sentite a posto con i soprabiti e state cercando solo qualcosa di pratico e per tutti i giorni, optate proprio per il biker, capace di rivelarsi una vera comodità e accompagnarvi ovunque: dai road trip invernali, alle gite in montagna. Inoltre, sta bene anche sugli abiti da sera, per spezzare il mood classico.

Nella foto, piumino sparkly di Calvin Klein jeans da Yoox e piumino slim fit di Add

Piumino
Il classico per quando fa troppo freddo, anche in città. Ormai viene declinato, oltre che nei classici tagli sportivi, anche in versioni più street ed eleganti. Per non sbagliare l’acquisto e il modello provate a pensare a quali sono le situazioni che dovete affrontare più di frequente durante i gelidi inverni: se caratterizzate da vacanze sulla neve o da trasferte di lavoro da città a città.

Nella foto, parka di Yves Saint Laurent da Luisa Via Roma e parka imbottito di H&M

Parka
Quando lo si indossa ci si sente un po’ rivoluzionari, un po’ Quadrophenia. Ultimamente le varianti abbondano: da quelli imbottiti con faux fur a quelli con cappuccio estroso e dal mega-piumaggio colorato. Anche la lunghezza ora varia, declinandosi da lungo a medio e cropped. Sceglietene uno che non sia difficile da abbinare e che si sposi naturalmente col vostro stile, altrimenti rischia di restare chiuso nell’armadio.

Chiara Monateri

Si interessa di tutto. Intervista chiunque.