ICONICO

Tutti i modi per dire trench

Non c’è più da chiedersi se il trench rimanga o meno un’icona (ovvio), ma quali sono i nuovi modelli per cui andare in fissa

Chiara Monateri

Chiamato così per la sua nascita come soprabito indossato dai soldati nelle trincee, il trench ha fatto moltissima strada in breve tempo. Il classico modello di gabardine, noto per le sue proprietà idrorepellenti e per la sua vestibilità pratica, nel giro di pochissimi decenni è diventato un’icona di stile, indossato in più occasioni nei film e nel tempo libero da star come Audrey Hepburn (pensate alla famosa scena del bacio in Colazione da Tiffany), da Françoise Hardy e da Meryl Streep oltre a Kim Basinger nel suo meraviglioso outfit over e casual in Nove settimane e mezzo. Attrici, it girl e designer – soprattutto da quando Burberry è tornato sulle scene riprendendosi il suo ruolo di capofila – non hanno più potuto farne a meno. Kate Moss, Alexa Chung, Cara Delevingne e le sorelle Hadid sono solo alcune delle habituée. Abbiamo scelto i modelli hip del momento: a voi se fare un investimento scegliendo un classico o se osare con un modello più wild, dalla vernice alle stampe.

Nella foto, J.Crew Spring 2018

Il classico
Quello facile e formale, che si può mettere sia per andare in un ufficio che per uscire la sera in chiave brit-rock con t-shirt  sgualcita e jeans distressed: inaffondabile.

Nella foto, Gabriele Colangelo Spring 2018

Pastello
C’è a chi il beige sta davvero male. Fortuna vuole che il baby blue abbia calcato in formato trench molte passerelle durante l’ultima Primavera 2018, e questa potrebbe essere la vostra chance. Sarete eteree.

Nella foto, Annakiki Spring 2018

Over e destrutturato
Un po’ cartoon, un po’ ragazza terribile.
Con le maniche aperte ad altezza spalle, quasi in un accenno punk , impreziosito dai bottoni e i dettagli rossi fiammanti che si ribellano alla classicità del capo, un pezzo del genere è un vizio di design per chi osa come prassi.

Nella foto, Michael Kors Collection Spring 2018

Stampato
Per chi ha problemi col beige parte seconda. Ma soprattutto, per chi ha dei problemi con la tinta unita. Se volete stampe su stampe, colore su colore e l’estate sempre e ovunque. Il taglio del trench c’è, le stampe tropical anche. Un bel gioco di contrasti.

Nella foto, Calcaterra Spring 2018

Lungo e fluttuante
Raffinato, avvolgente, come una protagonista dei film anni '80. Il trench in questa versione non smette di avere un fascino discreto ma al tempo stesso risulta ultra femminile e carismatico: inoltre è un investimento, un classico che si passa di madre in figlia (o di sorella in sorella, scegliete voi).

Nella foto, Burberry Spring 2018

Sketched
I twist più interessanti sono sempre quelli che sembrano naturali. Il padre dei trench Burberry decide dunque di scherzare coi propri classici e di disegnarli con penne e colori, come per ingannare la noia in un qualsiasi giorno di pioggia.

Nella foto, Céline Spring 2018

Double
A prima vista sembra un trompe l’oeil, a seconda si capisce che è davvero un trench layered: a più strati, leggeri come lenzuola e ultra chic nel doppio color crema (alcune delle tinte classiche del trench). Per quelle che «Audrey Hepburn, chi?»

Nella foto, Burberry Spring 2018

Vernice
Quest’anno il taglio classico ha colonizzato anche la vernice e/o il vinile. In tutti i colori, anzi, solo di quelli più aggressivi: col trench alla Matrix, (a volte ritornano) sono state avvistate anche le sorelle Hadid. Nero, blu petrolio, verde scuro, rosso. Forse sarà solo un amore di stagione, ma che può valere la pena d’esser vissuto.

Nella foto, J.Crew Spring 2018

Field
Per chi non ha voglia d’impegnarsi con modelli iconici – che poi gli vengono a noia – e vuole qualcosa di davvero pratico e che protegga anche da qualche schizzo di fango se si fa una gita in campagna. Con un allure vintage che prende per mano   un piglio più street.

Nella foto, Burberry Spring 2018

Tartan
Le stampe classiche ormai sono un crossover generazionale: un po’ vintage, un po’ mascalzone, col coraggio spavaldo di farsi notare. Per chi sa di sapersi giocare bene il proprio outfit, in bilico tra ardimento e rilassata routine.

Credit immagine di copertina: Getty Images

Chiara Monateri

Si interessa di tutto. Intervista chiunque.