SURVIVAL FOOD

10 Aromi da usare spesso per dare personalità ai piatti (e sembrare un asso ai fornelli)

Dallo Zafferano alla Maggiorana, passando per il Rosmarino, 10 alleati per sopravvivere a noi stesse in cucina

Mariarosaria Bruno

Non aspettatevi dosaggi dettagliati, passaggi minuziosi o ricette che necessitano di strani attrezzi: non avreste il tempo (o la voglia) di cimentarvi in elaborati piatti da chef. Per voi il cibo è una forma creativa di sopravvivenza.

Preparate sempre gli stessi piatti, trovando conforto in cavalli di battaglia dalla vittoria assicurata. Stiamo parlando di portate basic, naturalmente, che non richiedono un grande dispendio di energia. Emmobbasta, però. È giunto il momento di rivoluzionare il triste pasto, facendo affidamento su una regola economica infallibile: la massima resa con il minimo sforzo. Sorridete, perché basta un sagace tocco aromatico per dare carattere alla solita minestra (e pensare, così, che in fondo la cucina vi è sempre piaciuta).

1. Zafferano: come un gioiello 

Getty Images

La spezia più preziosa del mondo, spesso, viene associata esclusivamente a ricette classiche come il risotto giallo. E invece no: può essere d’aiuto per insaporire qualsiasi primo piatto a base di verdure, una ratatouille, ma anche pasta fresca come gli gnocchi di patate. Volete mettere la soddisfazione di servire una gustosa portata total yellow?

2. Rosmarino: profumo di saccenza

Getty Images

Prende a braccetto le patate al forno e la zuppa di ceci, ma è perfetto per insaporire anche la carne. Con il rosmarino potete addirittura aromatizzare l’olio extra vergine d’oliva e condire il filetto davanti ai vostri ospiti, prima di servire. Mentre lo fate, non dimenticate di darvi un tono con affermazioni quali «Sai, ho un’intera collezione di oli profumati, nel tempo libero mi diletto così». 

3. Prezzemolo: the king of pop

Getty Images

La sua notorietà è ormai proverbiale, trattandosi di un alleato versatile, fidato e poco invasivo, che permette di dare colore a molte pietanze. È l’ingrediente base della celebre salsa verde, ma si sposa felicemente con tutte le preparazioni che prevedono pesce, verdure, uova o funghi: non sfigura mai. Potete anche aggiungerlo a intuito, laddove vi pare che il piatto abbia necessità di una nota green.

4. Maggiorana: a prova di maggiordomo

Getty Images

«Questo minestrone ha un gusto particolare, mi piace… Ma cosa hai aggiunto?». Con la maggiorana sbaragliate la concorrenza: è l’ingrediente segreto che vi permette di dare carattere a molte ricette, con la discrezione di un maggiordomo. Perfetta per piatti a base di legumi, verdure o tofu, potete anche aggiungerla nel mix di aromi casuali che d’ora in poi userete per insaporire una omelette. 

5. Origano: mediterraneo da scoprire

Getty Images

Profumatissimo, trasporta in pochi secondi in un pittoresco borgo del Sud. Insieme a pummarola, aglio e olio, l’origano è il protagonista della famosa pizza alla marinara: proprio per questo, in mancanza del basilico fresco, non abbiate timore a utilizzarlo nel sugo di pomodoro per condire la pasta, oppure nell’insalata mista o nella zuppa di lenticchie. Unica avvertenza: aggiungetelo sempre a fine cottura.

6. Curcuma: oriental mood

Getty Images

Ricca di proprietà benefiche, è tipica della cucina indiana ed è una delle spezie che vanno a comporre il curry. Il suo aroma non lascerà indifferenti i vostri commensali, ma attenzione a non eccedere nelle dosi. Può supplire allo zafferano e farne dignitosamente le veci in tutti i primi piatti o nelle portate a base di verdure miste. Provatela anche per insaporire pollo, legumi e cereali: non ve ne pentirete.  

7. Zenzero: sulla cresta dell’onda

Getty Images

Con il suo gusto pungente, negli ultimi anni ha conquistato un posto d’onore nell’Olimpo delle spezie. Al di là della sua presenza attestata in innumerevoli ricette di biscottini (solitamente di matrice svedese), lo zenzero è fantastico per la preparazione di decotti anti-raffreddore e per dare una botta di vita a vellutate, torte, frappé o centrifugati di frutta e verdura.

8. Alloro: per chi non si accontenta

Getty Images

Oltre a essere un ottimo insaporitore, aiuta la digestione. Immancabile nello spezzatino o negli spiedini, può essere usato anche con il pesce lessato, con il maiale e con i tagli meno nobili della carne. Potete aggiungerlo a piacere e fare un po’ come vi pare: l’importante è non sedercisi mai sopra.

9. Paprika dolce: per sempre tua

Getty Images

La polvere di peperone essiccato può diventare un’eclettica protagonista della vostra cucina. Dà colore e gusto a prodotti ittici come merluzzo o baccalà, ma si presta anche a valide alternative. Per esempio, potete utilizzarla per condire il petto di pollo in bianco o per arricchire l’impanatura della carne. Sulle patate saltate in padella, poi, regala il meglio di sé.

10. Noce moscata: opzioni aromatiche  

Getty Images

Una volta provata, non la escluderete più dal vostro kit di sopravvivenza. Oltre al canonico purè di patate, la noce moscata dà vigore a torte salate, spinaci saltati, vellutate di zucca, creme di carote e passate di broccoli. In mancanza della salvia, è perfetta per regalare un piglio aromatico a primi in bianco come la classica pasta al burro.

Credit immagine di copertina: 150UP

Mariarosaria Bruno

Giornalista, ama la birra, il turchese e il mare.