ZUEGG

Elogio della marmellata: 7 modi di usarla per tutti i gusti

Dai gamberetti allo yogurt, dall’insalata allo sformato di spinaci, le sorprendenti declinazioni (dolci e salate) di un ingrediente genuino e versatile

Mariarosaria Bruno

In collaborazione con Zuegg

Con il suo tocco dolce mette d'accordo tutti, grandi e piccini. È la marmellata, protagonista senza età. Un prodotto sano e naturale, realizzato con pochi e semplici ingredienti genuini. Nella versione 100% frutta, che contiene solo zuccheri della frutta, è ancora più salutare. Una merenda, ma anche una colazione o un break goloso, non sono le uniche situazioni in cui usarla: la marmellata rappresenta anche un prezioso e versatile alleato ai fornelli, perfetto per ogni occasione. Sì, in cucina si rivela un ottimo e inatteso ingrediente, compagna strategica di pietanze salate o di classiche preparazioni dolci.
Pronti a scoprirla in ogni sua declinazione?
Ecco allora 7 modi di usarla, per tutti i gusti.

1 — PER PREPARARE I GAMBERETTI IN AGRODOLCE

Un piatto esotico, da rivisitare coniugando il sapore orientale con le sfumature mediterranee. Sì, potete usare la marmellata per preparare i mitici gamberetti in salsa agrodolce. Come? Basta aggiungerla nella salsa al posto dello zucchero e il gioco è fatto. Se cercate un gusto morbido e rotondo, utilizzate quella di pesche, altrimenti provate la nota leggermente speziata di fichi e zenzero. In un bel bicchiere d'acqua aggiungete un cucchiaino di fecola di patate e mescolate, quindi riscaldate il tutto con mezzo bicchiere di aceto bianco, della passata di pomodoro, un cucchiaio abbondante di marmellata e un pizzico di sale. Girate e fate cuocere, sino a ottenere una salsa densa e aromatica, che andrà a condire i gamberetti lessati o cotti al vapore. Potete usare la stessa salsa per un analogo piatto a base di pollo. Il successo è assicurato.    

2 — PER CONDIRE E PROFUMARE LA PASTA AL FARRO

Integrale per natura, il farro è un cereale prezioso, ricco di vitamina B, fibre e proteine. Ecco perché una pasta al farro può rappresentare un'alternativa healthy, gustosa ed equilibrata. L’idea in più per un condimento semplice e veloce? Ve la diamo noi: provate a preparare una salsa saporita e leggera, appassendo in poco olio extravergine d’oliva dei pomodorini di Pachino freschi e aggiungendo un pizzico di sale, del basilico in foglie e un cucchiaio di marmellata di fragole. Una volta pronta, usate la speciale salsa per condire i vostri fusilli o spaghetti di farro, saltandoli in padella, in modo da avvolgerli per bene. Servite e… buon appetito!    

3 — PER ADDOLCIRE E INSAPORIRE LO YOGURT BIANCO

La marmellata vi salva il dessert. Lo sapevate? Basta averne sempre un po' di scorta per creare in poco tempo un dolce al cucchiaio sano e goloso. Gusti come lamponi o frutti di bosco sono ideali, ma potete optare per quello che più vi piace e realizzare delle originali monoporzioni in barattolo. Per la base potete scegliere lo yogurt bianco, una candida tavolozza da insaporire e zuccherare ogni volta in modo diverso, che nella versione magra diventa una coccola perfetta anche per chi segue regimi dietetici ipocalorici: qualche cucchiaino della vostra frutta preferita e il palato sarà soddisfatto. Sì, avete ottenuto una merenda leggera, nutriente e gustosa, ma anche un dolce epilogo del pasto. Se poi desiderate cimentarvi in un dessert ancora più goloso, potete abbinare la marmellata a una mousse. Il risultato sarà altrettanto convincente. 

4 — PER CREARE UNO SFORMATO DI SPINACI

Sorpresa! Anche nel lato salato della cucina, la marmellata può sorprendere. Fate la prova con lo sformato di spinaci: perfetto come antipasto o come secondo piatto vegetariano, ma anche come finger food da aperitivo, se tagliato a cubetti. Un classico che si prepara con un composto a base di spinaci lessati e saltati in padella, sale e pepe amalgamati con qualche cucchiaio di panna da cucina. Il tocco in più? Quello della marmellata di arance o mirtilli: è sufficiente unire al composto un cucchiaino o due (a seconda del dosaggio), mescolare in modo da legare il tutto e infornare. Se vi piace, poi, potete accentuare il retrogusto leggermente dolce aggiungendo al tutto una manciata di pinoli e uva sultanina. La vostra delizia total green sarà pronta dopo circa 20 minuti di cottura a 180°C. 

5 — PER FARCIRE LE CREPES O I PANCAKE

AAA dolce cercasi? Se siete a corto di idee, ma provvisti di marmellata, potete cogliere l'attimo e preparare un classico della pasticceria francese: le mitiche crêpes. Si realizzano con un impasto piuttosto liquido a base di uova, farina e latte, per poi essere cotte in una padella unta con il burro. Pratiche e veloci, possono rappresentare uno spuntino o una merenda golosa, ma anche un simpatico lieto fine di una cena tra amici. Volete stupire gli ospiti con una presentazione sfiziosa? Create delle millefoglie, alternando strati di crêpes alla marmellata di albicocche. Per una versione "spiritosa", invece, potete farcire le crêpes con della marmellata di arance e procedere con un flambé scenografico al liquore di agrumi. Chi ama la colazione in stile anglosassone a base di pancakes, infine, può personalizzare i morsi con la marmellata preferita e iniziare al top la giornata.    

6 — PER DARE UN TWIST ALL'INSALATA

Siete in cerca di uno spunto per realizzare il condimento definitivo? Eccolo servito. Preparate un'emulsione mescolando dell’olio extravergine d'oliva con del succo di limone. Aggiungete un pizzico di sale e della marmellata di arance, quindi mescolate nuovamente, in modo da ottenere un dressing cremoso. A questo punto siete pronti per condire un'insalatona preparata con gli ingredienti del cuore. Potete abbinare songino, salmone e aneto, oppure finocchi, foglie di lattughino e gamberetti, ma anche carote alla julienne, mais e pollo. Stupirete tutti al grido di "mai più senza". 

7 — PER ACCOMPAGNARE UN TAGLIERE DI FORMAGGI

Il figurone con gli ospiti è dietro l'angolo. Basta dotarsi delle marmellate giuste da servire assieme a un bel tagliere di formaggi. In questo caso, vi giocate tutto con l'abbinamento perfetto. La regola principale da tenere a mente è che il matrimonio avviene per contrasto: con un formaggio morbido e dolce si sposa una marmellata dal retrogusto acidulo, mentre per i prodotti a pasta dura, dal sapore particolarmente intenso, è indicata una frutta molto zuccherina. Provate allora a servire pesche con un pecorino piccante, frutti rossi e melograno con un caprino, fichi e zenzero con un erborinato, mirtilli con una toma e arance con un formaggio fresco. Il risultato? Un tagliere di formaggi indimenticabile. Golosi, siete avvisati. 

Sei pronto a cimentarti nella realizzazione di queste succulenti ricette?  Zuegg 100% da frutta è l’alleata perfetta! Clicca qui per scoprirne di più, troverai tante novità riservate per te.

 

Credit immagine di copertina e illustrazioni: 150UP

Mariarosaria Bruno

Giornalista, ama la birra, il turchese e il mare.