CONOSCIAMOLI

7 piccoli Johnston, 'Il nostro piccolo grande amore' formato famiglia

Le telecamere si accendono sulla vita quotidiana della più numerosa famiglia al mondo i cui componenti sono affetti da nanismo: 2 genitori, 5 figli (di cui 3 adottati) e un'unica preoccupazione: il ballo della scuola

Redazione

Le due figlie adolescenti, Anna ed Elizabeth, parteciperanno per la prima volta al ballo della scuola, ma il padre ha qualche piccola raccomandazione. La più importante: mantenere la distanza di sicurezza tra loro e i loro accompagnatori durante i lenti. Il motivo di tanta preoccupazione? "Braccia più corte significa maggior vicinanza e non va bene, non in questo caso." Trent e Amber Johnston e i loro cinque figli costituiscono la più numerosa famiglia conosciuta al mondo i cui membri sono tutti affetti da acondroplasia, la forma più comune di nanismo. E sono le star del nuovo programma di Real Time "7 piccoli Johnston" in onda da domenica 22 aprile alle 22.10. Il punto della serie, come già succedeva con Bill e Jen ne “Il nostro piccolo grande amore”, è mostrare che – nonostante l'altezza ridotta - sono come una qualsiasi altra famiglia americana... di 7 persone.

Da sinistra: Emma, Elizabeth, Alex, Anna e Jonah

I 5 piccoli Johnston
Amber e Trent Johnston sono i genitori di Jonah, Anna, Elizabeth, Alex e Emma. Nel momento in cui la serie è stata registrata (nel 2015) Jonah aveva 15 anni, Anna 14, Elizabeth 13, Alex e Emma 9 anni. Jonah e Elizabeth sono i figli biologici della coppia, mentre Anna, Alex e Emma sono stati adottati. Anna è cresciuta in un orfanotrofio in Russia fino ai 4 anni, poi è entrata a far parte della Johnston family. Alex è stato adottato da piccolissimo, aveva solo sei mesi quando ha lasciato la Corea del Sud per gli Stati Uniti. Emma è l'ultima arrivata in famiglia, abbandonata dalla sua famiglia in Cina ha incontrato Amber e Trent quando aveva 5 anni e la sua vita è cambiata.

Amber e Trent Johnston

I genitori
La super famiglia vive in Georgia, negli Stati Uniti. Trent, il padre, lavora come supervisore in un college a Forsyth. Amber è una mamma a tempo pieno ed è attiva nella comunità locale dirigendo l'associazione genitori-insegnanti e le scout.

Nessuna autocommiserazione
I Johnston vanno fieri dell'essere come qualsiasi altra famiglia americana. Trent è cresciuto in una famiglia in cui tutti i membri erano affetti da nanismo ma, come ha dichiarato a People “Non avevamo un atteggiamento alla 'povero me' i miei genitori ci hanno cresciuti proprio come ogni altro genitore avrebbe cresciuto il loro bambino”. Amber invece era l'unica della sua famiglia d'origine a soffrire di acondroplasia, ma i suoi genitori l'hanno cresciuta come i suoi fratelli “Inoltre ero la maggiore, quindi anche se ero la più piccola, ero io a comandare”. Rifiutano di farsi definire dalla loro altezza, tanto che tutti i mobili in casa sono standard e i componenti della famiglia usano degli sgabelli per raggiungere i punti più alti. “Questo è il nostro modo di vivere” sentenzia Amber, che insieme al marito è molto più preoccupata per i tre figli adolescenti che cominciano ad avere i primi appuntamenti e a guidare, piuttosto che per la lunghezza dei loro arti.

RealTime

Stile impeccabile, sfide all'ultimo dolce e tante storie da raccontare: entrate a far parte del mondo Real Time! Siamo sul Canale 31 del DTT e 131 di Sky.