Sanremo

Enzo a Sanremo: la classifica degli outfit - Day 2

Prosegue il Festival e proseguono anche le pagelle degli outfit, chi avrà avuto la meglio?

Enzo Miccio

Sopravvissuto (a fatica) a questa seconda serata del Festival, mi sento in dovere di farvi una confessione: settimane fa, quando sono stati annunciati i campioni in gara, ho gioito per la mancata presenza dei rapper, ritenendo la loro estetica poco adatta al palco dell’Ariston.

Mea culpa, mea maxima culpa! Chi l’avrebbe mai detto che avrei rimpianto i loro guizzi creativi, le giacche oversize e gli abbinamenti stravaganti? Ma passiamo alla classifica.

PRIMO POSTO: MA CHE TOP! FRANCA LEOSINI & BIAGIO ANTONACCI
Che il podio vada a due personaggi che non sono in gara la dice tutta sul mio entusiasmo per gli outfit di ieri sera. Franca Leosini, signora della tv noir, ha optato per una giacca importante, impreziosita da un motivo dorato: classica e moderna allo stesso tempo!
Biagio Antonacci
si conferma uomo di gran classe, e grazie al suo splendido abito su misura comprensivo di gilet ho avuto il (raro) piacere di vedere sul palco dell’Ariston un uomo vestito a regola d’arte.

SECONDO POSTO: DAI CHE CI SEI QUASI! LORENZO BAGLIONI
Nella monotonia di nuances funeree che hanno caratterizzato la serata di ieri, Lorenzo Baglioni mi è saltato subito all’occhio con il suo smoking rosso Gabibbo: giusta la misura, sfiziosa la spilla sul taschino. Le sneakers bianche ovviamente non avevano nulla a che vedere con il resto.

TERZO POSTO: SENZA INFAMIA E SENZA LODE - PIERFRANCESCO FAVINO
I look proposti da Pierfrancesco Favino in queste due serate non mi hanno particolarmente colpito, e forse è un bene (per lui), ma il suo secondo abito di ieri – giacca blu chiaro con revers in raso di seta nera e pantalone con banda laterale – non era malvagio. Perché è in classifica? Perché la sua versione di Despacito mi ha fatto balzare in piedi sul letto!

QUARTO POSTO: CHE NOIA CHE BARBA! ELIO E LE STORIE TESE
Quando li ho visti salire sul palco ho pensato ad un déjà vu, e invece no: hanno riproposto la mise mistico-indiana della prima sera con poche, insignificanti variazioni sul make up. Non c’è più traccia delle follie alle quali ci hanno abituati, sono forse annoiati anche loro dalla monotonia di questo Festival? 

QUINTO POSTO: RIMANDATO - RENZO RUBINO
Mi piange il cuore per Renzo Rubino. Voglio pensare che, estratto a sorte all’ultimo minuto per sostituire Ermal Meta e Fabrizio Moro, si sia semplicemente tuffato nell’armadio indossando le prime cose che gli sono capitate sottomano. Rimandato! Almeno fino a venerdì, quando lo vedremo a fianco di Serena Rossi.

Credit immagini: LaPresse