LUPPOLO

La festa di San Patrizio: dai suoi significati a dove festeggiarlo, tutto quello che dovete sapere

Perché il colore verde è così importante? E il trifoglio? Dove si festeggia? Qui trovate tutte le risposte

Valentina Borghi

Il 17 marzo in tutto il mondo si celebra St. Patrick’s Day, ovvero la festa del santo patrono irlandese. La festa, di origini cristiane, commemora l'arrivo del cristianesimo in questa terra durante il V d.C. e proprio grazie a Patrizio.
La ricorrenza oggigiorno non si limita più solo all’Irlanda ma è diventata una delle celebrazioni nazionali più sentite al mondo e caratterizza sia i paesi interessati da una significativa immigrazione irlandese (Stati Uniti, Canada, Argentina..) che altri (Italia inclusa).

LE ORIGINI:
Vi sembrerà strano ma i festeggiamenti non nacquero propriamente in Irlanda, bensì a Londra (1713) e in America (1737) grazie ai protestanti irlandesi emigrati. Sì, avete capito bene: nonostante oggi la celebrazione di San Patrizio sia strettamente legata ai cattolici, i primi festeggiamenti furono organizzati dai protestanti. Solamente un secolo dopo, tra il 1800 e il 1900, anche i cattolici ne presero parte.

La prima parata si tenne a New York nel 1762: quando un gruppo di soldati, che irlandesi si stava dirigendo a festeggiare il St. Patrick Day in un pub, decise di marciare dietro la loro banda mostrando gli stendardi. Lo spettacolo piacque talmente tanto ai passanti che, da allora, il 17 marzo vede sempre gli irlandesi d’America marciare a ritmo delle loro musiche tradizionali.

 Per vedere le prime parate di San Patrizio “in patria” bisogna invece aspettare la fine dell’800, con l’inizio dei primi movimenti nazionalistici. A differenza dei festeggiamenti americani, il St.Patrick Day in Irlanda è nato come festa religiosa; pensate che fino agli anni ’70 i pub avevano l’obbligo di chiudere il 17 marzo e la vendita di alcolici era proibita! Diventò Festa Nazionale solo nel 1995. Per quanto riguarda la durata: nel 1996 le celebrazioni durarono un solo giorno, nel 1997 si salì a 2 giorni e dal 2000 sono quattro o più i giorni di festeggiamenti non-stop, con concerti, fuochi d’artificio, cortei carnevaleschi, spettacoli di strada e gare di vario genere che culminano con la parata del 17 marzo.

Getty Images

PERCHÈ IL 17 MARZO?
Secondo alcune fonti il 17 marzo è il giorno in cui San Patrizio morì, nel 461 d.C. circa a Saul, nella contea di Down (attuale Irlanda del Nord). Fu qui che il Santo aveva fondato la sua prima chiesa, in un piccolo granaio, ed è qui che venne sepolto. Ma per la scelta della data questa non è l’unica ipotesi; secondo altri il 17 marzo è il giorno in cui San Patrizio estrasse la “pietra fredda” dall’acqua, ovvero il giorno in cui l’inverno era concluso e si poteva iniziare la semina dei campi.

PORTAFORTUNA E TRADIZIONI:
Il verde e il trifoglio: il verde è il colore simbolo dell’Irlanda e il giorno di San Patrizio tutti gli irlandesi indossano un capo d’abbigliamento verde o tengono un mazzolino di trifogli all’occhiello o nel taschino. Il trifoglio si riferisce alla legenda secondo la quale San Patrizio spiegò il mistero della santissima Trinità agli irlandesi proprio attraverso questa pianta. Il verde simboleggia invece la primavera, la natura, la speranza e, secondo il folklore irlandese, è il colore preferito dalle fate.
Trovare un quadrifoglio: ma non si parlava di trifoglio? Certo, ma pare che trovare un quadrifoglio il 17 marzo raddoppi l’abituale fortuna del trifoglio.

Quentin Rey / Unsplash


Baciare la Blarney Stone… o un irlandese: questa pietra si trova nel Castello di Blarney a Cork. Secondo la leggenda baciarla porterebbe il dono dell’eloquenza. Peccato che compiere l'impresa sia necessario sporgersi a testa in giù! Per fortuna si dice che porti ugualmente buon auspicio baciare una persona irlandese… da qui l’espressione “Kiss me, I’m Irish!”
Mangiare l’Irish Stew con il Soda Bread e bere birra: durante il giorno di San Patrizio, è usanza pranzare con specifici piatti tipici e alcune bevande. Quelle più apprezzate sono la birra (naturalmente!) e il sidro. Per quanto riguarda i piatti, uno dei più famosi è l’Irish Stew, composto da carne di manzo bollita, patate arrosto, piselli e carote, viene servito con il tipico Soda Bread: un pane di farina integrale.

Getty Images

FESTEGGIARE IN IRLANDA:
Il 17 marzo l’Irlanda è tutta un unico festival, da nord a sud
.  Il più grande è quello che si svolge a Dublino e si estende nell’arco di una settimana attirando un pubblico internazionale sempre maggiore. La capitale si trasforma in un palcoscenico, dove artisti di strada e gruppi musicali provenienti da tutto il mondo improvvisano concerti. L’evento più importante è la parata del 17 marzo che parte alle 12 da Parnell Square.

Nella città di Cork si tiene invece il  Carnival of the fools, ma da non perdere ci sono anche le parate di Galway e di Belfast.
A Down e Armagh, i luoghi chiave della vita e della storia di S. Patrizio, si celebra l’Armagh & Down St. Patrick’s Festival, il più grande in Irlanda del Nord. Ad Armagh, in particolare, il 17 marzo si tiene la Saint Patrick’s Day Carnival Parade "The Life of Patrick", un carnevale colorato e animatissimo, che ripercorre alcuni episodi della vita del santo patrono. Se andate in Irlanda per festeggiare non avrete che l’imbarazzo della scelta!

Ente del turismo irlandese

E IN ITALIA?
Anche in Italia la festa di San Patrizio si sta diffondendo di anno in anno. Gli Irish pub in giro per il Paese si organizzano con piatti speciali e festeggiamenti, e in tutte le principali città ci sono eventi a tema
Tra le tante iniziative vi segnaliamo:

Jameson Village (Milano - Ex Scalo Farini). L'evento che celebra San Patrizio torna sabato 17 marzo con una grande festa a ingresso gratuito. Giunto alla III edizione, il Jameson Village è un vero e proprio villaggio con un palco dove si alterneranno gruppi folk-rock, diversi food-truck gourmet, un'università per approfondire i segreti della tripla distillazione, botteghe dove fare acquisti e whiskey pub nei quali brindare.

San Patrick Street Food Beer Fest (Cascina Salesina Antico Borgo in Città, Parco Forlanini, Milano). Anche questa festa non si limiterà solo a farvi mangiare e bere: il programma dal 16 al 18 marzo è ricco di eventi, musica e divertimento.

Festival Irlandese Celtico (Lingotto Fiera, Torino). Dal 16 al 18 marzo e dal 23 al 25 marzo questo grande evento vi permetterà di conoscere le tradizioni, la musica, l’enogastronomia e il folklore dell’Irlanda.

Irlanda in Festa (Parco Nord ed Estragon, Bologna). Dal 15 al 18 marzo Bologna torna a vestirsi di verde per la 12° edizione di Irlanda in Festa: quest’anno si inizierà a festeggiare da giovedì 15 Marzo con un programma musicale, artistico e culinario che crescerà in un’esplosione di colori e musica fino a domenica 18.  

Irlanda in Festa (Auditorium Flog, Firenze).  Dal 16 al 17 marzo, sarà l’occasione per gustarsi una buona Guinness che arriva direttamente dallo stabilimento di Dublino, ascoltare musica e assaggiare qualche piatto della tradizione irlandese.

Infine, vi segnaliamo che quest'anno il Colosseo a Roma, la Torre di Pisa, il Pozzo di San Patrizio a Orvieto e Piazza Mercurio a Massa, insieme a più di 300 altri monumenti in tutto il mondo, si tingeranno di verde la notte del 17 marzo in onore del santo patrono dell’Irlanda, aderendo all'iniziativa Global Greening.  Per un San Patrizio verdissimo!

Credit immagine di copertina:  Patrick Fore / Unsplash

Valentina Borghi

Viaggiatrice compulsiva, travel blogger, food lover