VITA DA COMMESSA

"Vorrei una pelliccia ginecologica": le 10 richieste più assurde dei clienti di una Vita da commessa

Quello che entra a un minuto dalla chiusura, quello che cambia la maglia 3 volte: Laura Tanfani ci racconta le pretese più folli degli avventori dei negozi

Lara Gusatto

Laura Tanfani ha 30 anni, è laureata in Design e Moda all'Università di Urbino e ha fatto per 4 anni la commessa. Il suo sogno era un altro, ma nell'attesa di realizzarlo non voleva rimanere con le mani in mano e così si è trovata un lavoro temporaneo per mantenersi. Quel "temporaneo" poi sono diventati 48 mesi, che le hanno aperto le porte ad un mondo fatto di richieste assurde, episodi surreali e domane ai limiti del ridicolo.

"Era il 2014" racconta Laura "da due anni lavoravo in questo negozio di abbigliamento e visto che fin da piccola amo disegnare ho pensato di realizzare delle vignette di quello che mi accadeva e aprire una pagina Facebook per far sorridere tutte le altre commesse come me". Nasce così, con il post "Vorrei una maglia semplice ma particolare", la pagina Vita da commessa che ora conta 75mila fan su Facebook e 16mila su InstagramEcco un decalogo delle pretese più divertenti raccolte da Laura in questi anni.

Vita da commessa, le 10 richieste più assurde dei clienti

1) "Vorrei una giacca con i calamari" (Alamari)
2) "C’è mia cognata qui?"
3) "Queste scarpe sono taglia unica?"
4) "Volevo una giacca in panna cotta" (Lana cotta)
5) "Vorrei una pelliccia ginecologica"
6) "Ho una cerimonia a settembre, secondo te pioverà?"
7) "Vorrei una maglia a maniche lunghe ma a canotta"
8) "Volevo un accappatoio in microonde"
9) "Cercavo un pantalone a condominio" (Palazzo)
10) Cliente: "Vorrei un pantalone per me".
       Commessa: "Che taglia?"
       Cliente: "La mia".

Vita da commessa non è solo una pagina Facebook, da qualche hanno infatti è diventata pure un libro, anzi due: Vita da commessa - episodi realmente accaduti e l'ultimo Vita da commessa - le commesse non riposano mai editi da BeccoGiallo.
"Al libro non c'avevo pensato, è stata la casa editrice che mi ha contattato dopo aver visto la pagina". Una fortuna visto che un mese dopo l'uscita del libro Laura è stata licenziata "per diminuzione del personale, ma il  mio titolare era fan di Vita da commessa" spiega la ragazza.
"Anche i clienti fissi ne erano entusiasti tanto che volevano finire pure loro nelle vignette".
Una ammissione? "Io ci scherzo sopra ma sono io la cliente più terribile che esiste sulla faccia della Terra, prendo una cosa e la cambio 4 volte".

Un post condiviso da Laura Tanfani (@vitadacommessa) in data:

RealTime

Stile impeccabile, sfide all'ultimo dolce e tante storie da raccontare: entrate a far parte del mondo Real Time! Siamo sul Canale 31 del DTT e 131 di Sky.