NON CONVENZIONALE

Uomo o donna? Rain Dove ridefinisce il concetto di genere nella moda

Da una fattoria del Vermont a New York, la storia della modella e attivista che sfila sulle passerelle sia maschili che femminili

Alice Dutto

"Io non sono il mio corpo. Io sono io". È così Rain Dove, semplice e diretta, ma soprattutto determinata a cambiare il mondo (a partire da quello della moda) per farlo diventare un posto migliore, un luogo in cui la diversità sia vista come un valore e non un problema.

Figlia unica, la 28enne Rain è cresciuta in una fattoria di una piccola cittadina del Vermont e fin da piccola ha dovuto imparare a convivere con il suo corpo androgino. "Sono nata femmina, ma se indosso un completo maschile sono più accettata di quando mi metto un vestito da donna" ha dichiarato in un video di Bustle. Per poi aggiungere, riguardo al suo aspetto: "semplicemente sono diversamente bella".

"Non pensavo di avere un aspetto androgino, pensavo solo di essere brutta, ma ora ho capito che posso fare molte cose che gli altri non possono fare"

Modella per caso
Finita la scuola, Rain ha lavorato come vigile del fuoco e poi ha intrapreso gli studi di ingegneria genetica. Solo per caso ha cominciato a sfilare: aveva perso una scommessa con un'amica e così è finita a un casting di Calvin Klein. Il giorno in cui si è presentata c'erano solo ragazze bionde e gli organizzatori le hanno detto di ripassare il giorno dopo. Quando è tornata c'erano solo uomini. "Ho pensato che si fossero sbagliati, ma ho deciso di provarci lo stesso. E mi hanno presa" ha detto al Miami Herald.

Un post condiviso da Rain Dove (@raindovemodel) in data:

Fare la differenza
All'inizio il mondo della moda non l'attirava: "Pensavo che le modelle fossero tutte pretenziose, persone che non mangiano e che promuovono la cultura del consumo, uno stile di vita che danneggia l'economia e l'ambiente". Ma poi, quando ha acquisito notorietà, ha visto che poteva fare la differenza per chi come lei aveva sofferto per il fatto di essere diverso dagli altri. Tante persone l'hanno contattata raccontandole i loro problemi, alcune avevano addirittura tentato il suicidio, e Rain è stata felice di poterli aiutare attraverso il suo esempio.

Le sue battaglie
Oggi Rain Dove si definisce una "gender capitalist", cioè una persona che sfrutta tutte le opportunità che le vengono offerte, da uomo o da donna, a seconda di come le persone la vedono. Con lei nessuna etichetta tradizionale ha senso.
È molto attiva sui suoi profili social, spazi che reputa luoghi sicuri in cui poter esprimere le proprie opinioni e valori. È lì che si batte per distruggere gli stereotipi di genere: tra le sue ultime battaglie c'è quella contro la censura di Instagram alle foto a seno scoperto e quella contro l'imposizione della depilazione alle donne. "Eliminateli se vi piace, ma fatelo perché è quello che desiderate voi. Perché essere o non essere belli è una sensazione, non un fatto estetico".

Un post condiviso da Rain Dove (@raindovemodel) in data:

Credit immagini: il profilo Instagram di Rain Dove

RealTime

Stile impeccabile, sfide all'ultimo dolce e tante storie da raccontare: entrate a far parte del mondo Real Time! Siamo sul Canale 31 del DTT e 131 di Sky.