PETTEGOLE

Real Gossip: dal cane di Barbra Streisand alla gaffe di Katy Perry

Cosa è successo questa settimana nel dorato mondo dei vip?

Stefano Consiglio

Un’altra settimana è giunta al termine, e nel frattempo febbraio ha lasciato posto a marzo. E anche se la primavera tarda ad arrivare, ci pensa il gossip a sollevarci l’umore. Ecco la selezione di quanto è successo negli ultimi 7 giorni nel dorato mondo delle celebrity.

#RealOPS
Partiamo subito con lo scivolone della settimana, che questa volta coinvolge Katy Perry. La cantante ha annunciato su Instagram la data di Barcellona del suo prossimo tour mondiale con un minivideo. Fin qui tutto bene: peccato che nell’animazione del video figuri la bandiera spagnola. I suoi follower catalani non l’hanno presa molto bene, viste le tensioni tra Catalogna e governo centrale dopo il referendum per l’indipendenza dell’anno scorso. Anzi, l’hanno proprio ricoperta di insulti, nei commenti. Cara Katy, ok che essere la popstar più seguita del mondo sui Social è una cosa impegnativa ma la prossima volta, prima di approvare i contenuti dei tuoi profili forse dovresti dare un’occhiata ai giornali…

#RealOPS - bis
È stata una settimana all’insegna dei passi falsi a quanto pare: quello più clamoroso sembra averlo fatto Kylie Jenner. Pare che la piccola di casa Kardashian, neomamma, abbia contribuito a far scendere il valore delle azioni di Snapchat di circa 1,3 MILIARDI di dollari. Come? Semplicemente con un tweet in cui chiedeva se oltre a lei, «anche qualcun altro non aprisse più Snapchat». Sembra incredibile che le borse mondiali possano subire l’influenza di una manciata di parole digitate sullo schermo di uno smartphone, no? Non così tanto, visto che Kylie ha più di 120 milioni di follower tra Twitter e Instagram. Dopo aver compromesso la finanza globale senza nemmeno volerlo, Kylie ha cercato di rimediare con un tweet in cui dichiarava di «amare ancora Snapchat». Nei giorni successivi, analisti finanziari hanno sostenuto che in realtà il crollo delle azioni dipendesse dal fatto che il nuovo design dell’app non piacesse molto agli utenti, e che quindi la “povera” Kylie non abbia colpe. Colpevole o meno, meglio non farla arrabbiare, se vogliamo evitare un’altra crisi economica globale.

#RealBRAVA
Meghan Markle ha fatto la sua prima apparizione pubblica come componente della famiglia reale inglese a un convegno alla Royal Foundation, uno dei più importanti enti benefici del paese. Durante l’evento, al quale erano presenti anche Harry, William e Kate Middleton, Meghan ha espresso il suo sostegno per il movimento #MeToo e Time’s Up, dichiarando che questo è il momento giusto nella storia per mettere in luce le donne e dare loro lo spazio che meritano. Un ottimo inizio per Meghan, che sembra avere tutte le carte in regola per svecchiare la monarchia inglese e avvicinarla al mondo reale: brava!

#RealBUFALA?
Sempre in tema di Meghan e Harry, la notizia di un’esibizione delle Spice Girls all’imminente matrimonio reale è rimbalzata da un capo all’altro del globo dopo che Melanie B è comparsa al talk show statunitense The Real. Alla domanda: «Conosci qualcuno che andrà al matrimonio?». Mel ha risposta candidamente «Io». Subito dopo, le conduttrici impazzite dalla gioia le hanno chiesto se la band canterà alla cerimonia. Mel non si è espressa in maniera esplicita, ma non ha nemmeno detto no. Resasi conto di essersi sbottonata un po’ troppo, ha buttato in aria i fogli che aveva sul bancone davanti a sé e nel putiferio dello studio ha anche detto «mi licenzieranno». 

#RealRICCANZA
Hello, Dolly! Barbra Streisand ha appena ridefinito il concetto stesso di «benessere» dichiarando a Variety di avere clonato il suo amato cane Samantha. Prima che l’adorata amica a 4 zampe volasse oltre l’arcobaleno nel 2017, Barbra ha fatto prelevare alcune cellule dalla sua bocca e dallo stomaco per crearne una copia. I due cani che oggi fanno compagnia alla leggenda del cinema e della musica mondiale nella sua villa di Malibu, Miss Scarlett e Miss Violet, sono cloni di Samantha. Pare che questo estremo gesto da amante degli animali costi 50 mila dollari e che ci vogliano 65 settimane per ottenere la “copia”, nel caso vi interessasse.

#RealLOVE
Lasciamoci scaldare il cuore da una bella notizia, in questi giorni inaspettatamente gelidi di inizio marzo. Per augurare il meglio a Serena Williams, che si prepara a fare il suo ritorno sui campi da tennis dopo la nascita della figlia Alexis Olympia Jr, il marito Alexis Ohanian ha comprato 4 cartelloni pubblicitari lungo la strada che porta al campo dove si svolgerà il BNP Paribas Open. I cartelloni recitano “Serena Williams, la più grande mamma di tutti i tempi”.
Al prossimo messaggio d’amore che volete lasciare alla vostra dolce metà pensate al marito di Serena Williams e chiedetevi se avete fatto abbastanza…

 

#REALcrisi
La polizia di Los Angeles è intervenuta presso l’abitazione di Tori Spelling e del marito Dean McDermott intorno alle 7 del mattino di ieri 1 marzo (ora locale). A quanto pare la ex Donna Martin di Beverly Hills 90210 stava soffrendo di una crisi di nervi ed era «molto aggressiva». 12 ore prima, la polizia era già stata chiamata da Tori stessa convinta che qualcuno stesse cercando di irrompere in casa, salvo poi accorgersi che si trattava proprio del marito che rientrava. Varie fonti sostengono che Tori ultimamente stia soffrendo di crisi di panico legate alla sua situazione famigliare: crescere 5 figli contemporaneamente, problemi finanziari, una causa per bancarotta, l’infedeltà del marito, il difficile rapporto con sua madre Candy… Problemi che la perseguitano ormai da anni e che secondo alcuni stanno influendo sul suo benessere mentale. Coraggio Tori! 

#RealBEAUTY
E chiudiamo in bellezza con la cover dell’edizione inglese di GQ, che ospita Naomi Campbell e il suo fidanzato, il rapper Skepta. Non solo sono bellissimi (e Naomi sorridente non si vedeva da un bel po’ di tempo), ma prima di oggi nessuno dei due aveva confermato la loro unione: per questo hanno scelto un modo discreto e riservato per renderla pubblica. Auguri a entrambi!

Stefano Consiglio

Vietargli la lettura di Eva3000 gli segnò l’infanzia.