queen

Elisabetta II: Regina dei cuori e una di noi

Tanti motivi, squisitamente umani, per cui sarà per sempre la regina più amata della storia

Stefano Consiglio

Il 21 aprile The Queen compie 92 anni. La Regina Elisabetta II veleggia serenamente verso il secolo d’età e continua a essere un simbolo del suo paese. Nell’attuale scenario mondiale fatto di tensioni tra super potenze e venti separatisti (anche in Europa) la Gran Bretagna non è mai sembrata così tanto un’isola rispetto al resto del continente: eppure Elisabetta, agli occhi di noi europei, sembra ancora rappresentare quel volto solenne ma al contempo benevolo e pittoresco che associamo al suo paese. Ci sono tanti motivi che fanno della regina una figura unica: alcuni riusciranno anche a sorprendervi perché in grado di mostrare al mondo soprattutto il lato “umano”. 

Getty Images

L’abito non fa il monaco ma fa la Regina
Se c’è una cosa che contraddistingue Elisabetta II è sicuramente il look. Soprattutto negli ultimi anni, i suoi vestiti sono diventati un fenomeno pop, grazie a quei colori vividi. Per il suo 90° compleanno si è spinta oltre le barriere visive del fluorescente, con un outfit verde-evidenziatore. Ma non siamo di fronte alle stramberie sartoriali di un’eccentrica anziana signora: c’è un motivo preciso per cui Elisabetta sceglie sempre abiti dai colori sgargianti. Nelle occasioni pubbliche deve essere visibile anche dall’ultimissima fila di quella marea di folla che puntualmente stanzia a fianco della sua zona di passaggio. I colori accesi la aiutano in uno dei suoi compiti reali più importanti: farsi vedere dai sudditi, sottolineare la propria presenza (in ogni senso) nelle loro vite. E come ha dichiarato lei stessa a proposito del suo guardaroba sgargiante: “Se mi vestissi di beige, nessuno saprebbe chi sono”. 

Parola di Regina
A Buckingham Palace il re (o meglio, il principe) delle gaffes è sicuramente Filippo, ma anche Elisabetta in oltre 65 anni di regno ha saputo pronunciare frasi e parole che sono rimaste impresse nella storia. Durante una cerimonia del 2005 chiese con massimo candore a Eric Clapton se «suonasse la chitarra da tanto tempo». A una cerimonia, quando un membro del suo staff fece cadere per terra tutte le medaglie che servivano per una solenne investitura, disse con semplicità “Rimettetele pure a posto come capita: le userò a caso e ci penserete poi con calma a sistemarle per bene”.

Alla moglie di Roger Moore che le chiese perché avesse sempre con sé la borsetta, rispose “Bhè, questa casa è piuttosto grande, sa"

La prontezza di spirito tipicamente British è una sua dote naturale: in Nuova Zelanda, contestata da una folla che le lanciava uova, dichiarò che «le uova della Nuova Zelanda le preferiva a colazione». Alla moglie di Roger Moore (il compianto interprete di James Bond) che durante una visita a Buckingham Palace le chiese perché avesse sempre con sé la borsetta, rispose “Bhè, questa casa è piuttosto grande, sa.” E al di là delle battute, che a volte sembrano davvero uscite da un romanzo, Elisabetta mantiene un tono incisivo anche sull’importanza del suo ruolo. Al suo staff che le consigliava di rafforzare le misure di sicurezza durante le uscite, ha risposto seria: «La gente deve vedermi, per poter credere in me.»

Getty Images

Record reali
Vicinissima al popolo Elisabetta vanta una serie di traguardi unici nel panorama della monarchia mondiale. Non solo ha battuto la trisavola Victoria per durata del regno (Victoria si è fermata a 63 anni e 216 giorni mentre lei ha superato i 65). È anche la regina che ha governato più a lungo nell’intera storia mondiale (Girl Power!). L’unica altra regina al potere attualmente sul pianeta Terra è Margrethe di Danimarca, che però regna da 20 anni in meno. Questo fa di Elisabetta anche il monarca più senior della storia. Quanto a perseveranza non possiamo non citare i 70 anni di matrimonio con Filippo di Edimburgo: un principe consorte dal carattere decisamente particolare, dal quale però non si è mai allontanata nemmeno nei momenti (politici e personali) più difficili.

Elisabetta vanta anche il record del maggior numero di monete al mondo con la sua faccia

Elisabetta vanta anche il record del maggior numero di monete al mondo con la sua faccia: non solo perché è il Capo di Stato di 16 paesi del Commonwealth, ma anche perché alcuni di questi paesi hanno preferito tenere il suo profilo sulle valute anche una volta indipendenti. È il caso di Fiji. E a proposito di paesi, Elisabetta ha portato a termine 256 visite di stato per un totale di 116 nazioni del mondo. Per non farsi mancare nulla, la Regina ha anche ricevuto un disco d’oro: il cd del concerto per i suoi 50 anni di regno, nel 2002, ha venduto più di 100mila copie in meno di una settimana.
E per finire, Elisabetta è anche la donna più fotografata al mondo: hai sentito bene, Kim Kardashian?

Getty Images

Stranezze e umanità 
Icona a metà tra l’essere umano e l’istituzione; divenuta regina contro qualsiasi aspettativa (salita al trono alla morte del padre, a sua volta divenuto re perché il fratello aveva abdicato). Nella figura di Elisabetta convivono la solennità di una monarchia dalla storia millenaria e lo spirito di una donna che ha saputo restare al passo coi tempi nonostante la tradizione che incarna. Quelle poche cose personali che si sanno di lei la collocano molto vicino al popolo. Per esempio ama farsi un goccetto di gin prima di pranzo; si mette il rossetto in pubblico, ha i suoi canali social ufficiali, manda sms ai suoi nipoti e li chiama con Skype.

Elisabetta è l'unica persona in tutto il Regno Unito a poter guidare senza patente e senza bisogno di una targa

E nonostante sia l’unica persona in tutto il Regno Unito a guidare senza possedere una patente e senza bisogno di una targa, la sua formazione è stata decisamente con i piedi per terra: dopo essere stata educata privatamente insieme alla sorella Margareth, Elisabetta ha lavorato come meccanico nell’esercito britannico durante la Seconda Guerra Mondiale. E alla fine del conflitto, in incognito e sempre insieme alla sorella, si unì ai festeggiamenti della gente in giro per le strade di Londra come una ragazza qualsiasi. Oggi quella ragazza ha 92 anni ed è riuscita a traghettare la monarchia tra crisi politiche, famigliari e mondiali, ritagliandosi un posto nella storia che sarà per sempre suo.

Credit immagine di copertina: Getty Images

Stefano Consiglio

Vietargli la lettura di Eva3000 gli segnò l’infanzia.